venerdì, 22 settembre 2017 | Home | Contatti | Accedi

IL DOCENTE PERDENTE POSTO COME VERRÀ INDIVIDUATO?

MESTIERE DI INSEGNARE

di Lucio Ficara, LaTecnicadellascuola.it,  11.02.2017

Come verranno individuati i docenti perdenti posto della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado?

Cominciamo con il dire che, ai sensi del comma 2 dell’art.19 dell’ipotesi del CCNI sulla mobilità 2017/2018, l’individuazione dei soprannumerari per l’infanzia e la primaria, viene effettuata distintamente per le varie tipologie di posto esistenti. Pertanto, la contrazione di organico relativa ad una determinata tipologia di posto non è compensata dalla eventuale disponibilità su altra tipologia di posto. Anche per il sostegno l’individuazione dei soprannumerari verrà effettuata per ciascuna tipologia di disabilità.

Il docente individuato come soprannumerario nella tipologia di posto di attuale titolarità, qualora possegga il titolo di specializzazione per altra tipologia per la quale nell’ambito della scuola sia disponibile un posto, partecipa a domanda o d’ufficio con precedenza al trasferimento su tale posto. Nella scuola primaria, così è scritto nel comma 3 dell’art.19 dell’ipotesi del CCNI sulla mobilità 2017/2018, i soprannumerari per l’insegnamento della lingua inglese, prima delle operazioni della mobilità, confluisce nella graduatoria relativa al posto comune e solo da questa graduatoria vengono individuati i docenti perdenti posto sull’organico dell’istituto.

Per quanto riguarda invece i docenti della secondaria di I e II grado, l’individuazione dei perdenti posto è regolata dall’art.21 dell’accordo contrattuale per la mobilità 2017/2018.

Non si procede all’individuazione come soprannumerari dei docenti nei cui confronti sia possibile costituire l’orario con 18 ore settimanali d’insegnamento utilizzando spezzoni orari della stessa classe di concorso, presenti nella scuola di titolarità o in quelle di completamento. Salvo quanto suddetto, nei confronti dei docenti i quali, rispetto all’organico dell’autonomia determinato per l’anno scolastico 2017/2018, risultano in soprannumero, si procede al trasferimento d’ufficio.

Ai fini dell’identificazione dei docenti in soprannumero sono presi in considerazione tutti gli elementi di punteggio concernenti la mobilità d’ufficio del personale della scuola. Quindi il servizio pre ruolo e in altro ruolo in tali graduatorie viene valutato dimezzato e nel caso del pre ruolo dopo il quarto anno vale addirittura soltanto 2 punti per anno.  Ovviamente le esigenze di famiglia di ricongiungimento e di assistenza ai figli minorati, sono prese in considerazione con riferimento al comune di titolarità.

Per ogni unità scolastica l’individuazione dei docenti soprannumerari viene effettuata distintamente per le cattedre e per i posti di insegnamento indicati per ciascun tipo di scuola; relativamente ai posti di insegnamento costituiti nella scuola secondaria di I grado con attività di sostegno, l’individuazione dei docenti soprannumerari sarà effettuata, altrettanto distintamente, per ciascuna tipologia: A) minorati della vista; B) minorati dell’udito; C) minorati psicofisici. Il docente individuato come soprannumerario nella tipologia di attuale titolarità, qualora sia in possesso di titolo di specializzazione per altra tipologia per la quale nell’ambito della stessa scuola sia disponibile un posto, partecipa a domanda o d’ufficio con precedenza al trasferimento su tale posto.

Tags MESTIERE DI INSEGNARE, Speciale,

  • Pubblicato 12/02/2017
  • Segnala su


 

centro

 

 

 

 

 

   fgu_logo2b Gilda Unams