venerdì, 26 maggio 2017 | Home | Contatti | Accedi

O.M. MOBILITÀ 2017/2018 È IN DIRITTURA D’ARRIVO

MOBILITA'

di Lucio Ficara, LaTecnicadellascuola.it, 04.03.2017

Già nella serata di martedì 7 marzo 2017 sarà terminato l’excursus normativo dell’Ordinanza Ministeriale per la mobilità 2017/2018.

Infatti il prossimo 7 marzo al Miur sono convocati i sindacati per mettere a punto gli ultimi aspetti della suddetta ordinanza e controllare la predisposizione dei moduli delle domande di trasferimento e mobilità professionale.

Per la pubblicazione della su citata ordinanza ministeriale, che richiama gli articoli concordati dell’ipotesi del CCNI sulla mobilità 2017/2018, si dovrebbe attendere la firma definitiva dell’accordo comprendente le norme di assegnazione dei docenti da ambito a scuola e la successiva certificazione da parte della Funzione pubblica.

È proprio sull’accordo delle regole di assegnazione dei docenti da ambito a scuola che non esiste ancora una convergenza tra Miur e Sindacati. Infatti risulta esserci, rispetto gli accordi firmati dalle parti il 29 dicembre 2016, una evidente divergenza di intenti. Secondo le osservazioni sindacali, il Miur mantiene un numero ancora troppo elevato di requisiti e non cede sul fatto che debba essere il Ds a decidere quale docente incaricare dall’ambito per un triennio.

Quindi al momento, vista la divergenza esistente tra parte dei sindacati e Miur, non è assolutamente scontato che si possa arrivare ad un accordo contrattuale con tutte le sigle sindacali pronte a firmare.

Oltre questo problema ostativo, che potrebbe comportare un contratto mancante di qualche firma sindacale, c’è poi da attendere l’ok dei dipartimenti dei ministeri economici.

Sarebbe addirittura clamoroso se si arrivasse ad una mobilità 2017/2018 che si basasse soltanto sull’ordinanza ministeriale che verrà chiusa nella serata del 7 marzo 2017.

Comunque ci sarà da attendere fino a martedì sera per conoscere, attraverso le indicazioni del nascituro Om sulla mobilità 2017/2018le date presumibili della presentazione delle domande, del termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili, pubblicazione dei movimenti.

Nella suddetta Ordinanza Ministeriale di mobilità 2017/2018 è stato previsto che la revoca delle domande di mobilità presentate on line sarà possibile presentando richiesta scritta alla segreteria della propria scuola di servizio soltanto se pervenuta non oltre il decimo giorno prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili.

Tags MOBILITA', Speciale,

  • Pubblicato 05/03/2017
  • Segnala su


 

centro

 

 

 

 

 

   fgu_logo2b Gilda Unams