venerdì, 21 luglio 2017 | Home | Contatti | Accedi

AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO, L’INFORMATIVA DEL MIUR

Comunicazioni

da Gildains.it, 26.06.2017

Durante l´incontro la Gilda ha chiesto di correggere e precisare alcuni punti del CCNI utilizzazioni e assegnazioni.

Questo pomeriggio, alle ore 17.00, si sono incontrate le delegazioni del Miur DG-Personale e delle OO.SS. rappresentative per esaminare l´odg: “Informativa nota sull´avvio dell´anno scolastico 2017/18″.

La dott.ssa Novelli ha illustrato la bozza di nota per l´avvio dell´a.s. 2017/18 e gli allegati a) Istruzioni per le nomine in ruolo e b) Istruzioni per il passaggio da ambito a scuola.

La nostra delegazione ha chiesto di correggere e precisare alcuni punti del CCNI utilizzazioni e assegnazioni.
In particolare ha chiesto di rettificare, perché non c´è mai stato in passato, l´obbligo della convivenza con il genitore come condizione per poter chiedere l´assegnazione provvisoria. Tra l´altro è un controsenso perché se già convivi non ti puoi ricongiungere. L´Amministrazione ha precisato che per convivente intende tutti coloro che sono compresi nello stato di famiglia. Le OO.SS. hanno chiesto che questa rettifica venga fatta con una nota ufficiale.

Un secondo punto da rettificare è l´esclusione dei parenti e affini, dimenticati nella parte docente ma presenti nella parte riguardante gli ata.

La nostra delegazione ha chiesto di concedere almeno 10 giorni di tempo, meglio 15, per la presentazione delle domande di utilizzo e assegnazione provvisoria. L´Amministrazione ha preso atto e si è riservata di dare una risposta nella stesura definitiva della nota.

Sull´allegato a) delle Indicazioni operative per l´immissione in ruolo la nostra delegazione ha contestato il punto A.3 poiché nell´immissione in ruolo l´unità eccedente verrebbe assegnata alle graduatorie dei concorsi. Abbiamo chiesto di ripristinare la regola che il posto eccedente venga assegnato alternativamente un anno alle graduatorie di concorso e l´altro alle graduatorie ad esaurimento. L´Amministrazione ha accolto questa indicazione.

Sull´allegato b) delle Istruzioni per il passaggio da ambito a scuola abbiamo contestato il fatto che in mancanza di requisiti chiunque possa fare domanda: in questo caso il dirigente scolastico deciderebbe autonomamente e arbitrariamente.

Nell´incontro la FGU-Gilda degli Insegnanti ha rappresentato la drammatica situazione delle scuole e delle segreterie oramai al collasso, alle prese con centinaia di migliaia di domande di inserimento e aggiornamento delle graduatorie d´istituto oltre agli obblighi soliti di questo periodo scolastico. Ha vivamente contestato il funzionamento del sistema per l´assegnazione dei punteggi che obbliga il personale a calcolarlo a mano e, come già previsto, ha evidenziato l´impossibilità di chiudere l´inserimento a sistema dei dati per il 30 giugno. Per questo è necessaria una proroga, così come è necessario garantire la possibilità agli aspiranti supplenti di poter regolarizzare gli eventuali errori dovuti alle indicazioni poco chiare arrivate dallo stesso Miur.

L´Amministrazione ha preso atto della giusta richiesta e ha promesso un incontro a breve per affrontare e risolvere queste problematiche.

Tags Comunicazioni, Speciale,

  • Pubblicato 27/06/2017
  • Segnala su


 

centro

 

 

 

 

 

   fgu_logo2b Gilda Unams