domenica, 21 ottobre 2018 | Home | Contatti | Accedi

CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI, PROVA PRESELETTIVA FORSE SLITTA A LUGLIO

CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI

di Lucio Ficara, LaTecnicadellascuola.it, 19.04.2018

Il test preselettivo del concorso per Dirigenti scolastici pare destinato a slittare dalla fine del mese di maggio, era stata già individuata la data del 29 maggio 2018, al mese di luglio 2018, data probabile il 23 luglio 2018.

IN COSA CONSISTE LA PROVA PRESELETTIVA DEL CONCORSO DS

La prova preselettiva, della durata di 100 minuti, prevede la somministrazione di un test in modalità computer based articolato su 100 quesiti a risposta multipla estratti casualmente dalla banca dati. A ciascuna risposta esatta sarà attribuito 1 punto, 0 punti alla risposta non data, – 0,3 alla risposta sbagliata.

Al termine della prova, che si svolgerà nelle sedi individuate in ciascuna regione dagli USR anche in più sessioni, a ciascun candidato verrà immediatamente restituito il punteggio complessivo conseguito.

IL LAVORO DEL COMITATO TECNICO PER PREPARARE I TEST

Il lavoro del Comitato Tecnico Scientifico Nazionale, nominato con Decreto della Ministra Fedeli, per predisporre una banca dati di 4000 test a risposta multipla, resi noti  sul sito del MIUR almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova preselettiva, sta procedendo a rilento e non potrà essere ultimato per garantire la prova preselettiva per il 29 maggio 2018. Quindi ecco materializzarsi l’indiscrezione, che è stata confermata dagli addetti ai lavori, dello slittamento della prova preselettiva dal 29 maggio al 23 luglio 2018.

LE PROVE SCRITTA E ORALE

Conseguentemente allo slittamento della prova preselettiva, la prova scritta si svolgerà ormai in pieno autunno o inverno 2018-2019. La prova scritta vera e propria prevede cinque domande a risposta aperta, riguardanti la normativa scolastica, l’organizzazione del lavoro, la gestione del personale, la programmazione, il diritto civile e amministrativo, inoltre ci saranno anche due domande a risposta chiusa in lingua straniera scelta nella fase della domanda di partecipazione al concorso.  I candidati che otterranno il punteggio minimo di 70 punti potranno accedere all’orale che mira ad accertare la preparazione professionale degli aspiranti dirigenti anche attraverso la risoluzione di un caso pratico. Saranno testate anche le conoscenze informatiche e di lingua straniera. Per l’orale si arriverà anche alla tarda primavera 2019.

Tags CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI, Speciale,

  • Pubblicato 20/04/2018
  • Segnala su