domenica, 26 maggio 2019 | Home | Contatti | Accedi

MOBILITÀ 2019/20, COME REVOCARE DOMANDA O REGOLARIZZARE DOCUMENTAZIONE

MOBILITA'

di redazione, Orizzonte Scuola, 24.04.2019

 

La presentazione delle domande di mobilità del personale docente è stata possibile sino allo scorso 5 aprile. Adesso si attende la pubblicazione dei movimenti prevista per il 20 giugno 2019.

Prima della pubblicazione dei movimenti, è possibile compiere due operazioni: eventuale revoca della domanda già presentata; eventuale integrazione della documentazione allegata all’istanza.

Mobilità 2019/20: revoca domanda inoltrata

L’articolo 5, comma 2, dell’Ordinanza Ministeriale n. 203/2019 così prevede:

E’ consentita la revoca delle domande di movimento presentate o la regolarizzazione della documentazione allegata. La richiesta di revoca deve essere inviata tramite la scuola di servizio o presentata all’Ufficio territorialmente competente ed è presa in considerazione soltanto se pervenuta non oltre il quinto giorno utile prima del termine ultimo, previsto per ciascuna categoria di personale nell’art. 2 della presente O.M., per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili. 

La domanda, dunque, può essere revocata non oltre il quinto giorno utile prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili.

La data di comunicazione al SIDI dei posti disponibili (e delle domande di mobilità) del personale docente è fissata al 25 maggio 2019. Conseguentemente la revoca dell’istanza deve avvenire entro il 20 maggio 2019. 

La domanda di revoca va inviata tramite la scuola di servizio o presentata all’Ufficio territorialmente competente.

Nel caso siano state presentate più domande, sia di trasferimento che di passaggio, si deve specificare quali domande revocare: tutte o solo alcune. Qualora ciò non venga esplicato la revoca varrà per tutte le domande presentate.

Evidenziamo che, oltre il suddetto termine del  20 maggio, è possibile comunque inviare la revoca in presenza di gravi e documentati motivi, a condizione che giunga entro la data di comunicazione al SIDI dei posti disponibili.

Mobilità 2019/20: regolarizzazione documentazione

La succitata ordinanza ministeriale, oltre a prevedere la possibilità di revoca della domanda già inoltrata, prevede la regolarizzazione della documentazione allegata all’istanza.

Così leggiamo all’articolo 5/2:

È consentita la revoca delle domande di movimento presentate o la regolarizzazione della documentazione allegata.

Diversamente da quanto detto sopra per la revoca della domanda, ai fini della regolarizzazione della documentazione non è indicato un termine preciso (al riguardo è bene controllare i siti degli USP che potrebbero pubblicare appositi avvisi in merito).

Evidenziamo che la regolarizzazione è cosa ben diversa dall’invio di documentazione mancante, per cui non si può inviare documentazione non inoltrata in precedenza.

Per regolarizzazione della documentazione possiamo intendere, ad esempio, l’aggiunta della data di svolgimento di un concorso dichiarato tra i titoli oppure l’aggiunta della dicitura che è stato sostenuto un esame finale nel caso di un corso di perfezionamento o ancora l’Università presso cui è stata conseguita una seconda laurea.

Tags MOBILITA', Speciale,

  • Pubblicato 24/04/2019
  • Segnala su