martedì, 23 luglio 2019 | Home | Contatti | Accedi

IMMISSIONI IN RUOLO, COME AVVERRANNO NELLA SCUOLA SECONDARIA. PERCENTUALI A GAE E GM

PRECARI

di redazione, Orizzonte Scuola, 17.06.2019

Con l’intesa Miur-sindacati dell’11 giugno scorso, che dovrà tradursi in un apposito emendamento, cambia il sistema di reclutamento nella scuola secondaria di I primo e II grado, almeno per quanto riguarda la fase transitoria.

Vediamo come avverranno le assunzioni nei prossimi anni e la percentuale di posti assegnata alle diverse graduatorie da cui attingere, ricordando dapprima la procedura straordinaria di stabilizzazione per i docenti con 3 annualità di servizio nella scuola statale, frutto della succitata Intesa.

Concorso straordinario

Requisiti

Possono partecipare al concorso straordinario i docenti con tre annualità di servizio, negli ultimi otto anni, nella scuola statale.

Un anno di servizio deve essere stato prestato nella classe di concorso per la quale si chiede di partecipare.

Posti, regioni e abilitazione

Il concorso straordinario:

  • si svolgerà a livello regionale per coprire il 50% dei posti che oggi sono previsti per il concorso ordinario 2019 (48.500 posti  circa; alla procedura straordinaria andranno 24.000 posti circa);
  • sarà bandito nelle regioni che hanno posti liberi per il biennio 2020-2022;
  • i docenti che si collocano utilmente in graduatoria, quindi rientrano nel contingente dei posti banditi, acquisiscono anche l’abilitazione nella relativa classe di concorso di partecipazione.

Prove concorso

Il concorso prevede:

  • una prova scritta selettiva computer based per il cui superamento è previsto un punteggio minimo
  • una prova orale non selettiva per cui non è previsto un voto minimo
  • la valutazione del servizio, al quale deve essere dato un peso preminente nella graduatoria di merito

Immissioni in ruolo: graduatorie da cui attingere

Le graduatorie, da cui attingere per le immissioni in ruolo della scuola secondaria di primo e secondo grado, nei prossimi anni, saranno le seguenti: graduatorie ad esaurimento e graduatorie concorsuali.

Le graduatorie di merito da cui attingere saranno:

  • graduatorie di merito del concorso 2016, esaurite le quali (nel periodo di vigenza limitatamente a coloro che hanno superato le prove – idonei – fermo restando il diritto dei vincitori) si attingerà da:
  • graduatorie di merito del concorso 2018 (FIT);
  • concorso ordinario 2019 (da bandire entro l’estate);
  • procedura straordinaria selettiva.

Percentuali destinate alle varie graduatorie

Queste le percentuali destinate alle assunzioni dalle diverse graduatorie:

  • il 50% da GaE (in molte regioni ormai esaurite);
  • il 50% da concorso.

Le assunzioni da concorso avverranno in primis dalle GM 2016, esaurite le quali (nel periodo di vigenza limitatamente a coloro che hanno superato le prove – idonei – fermo restando il diritto dei vincitori), le immissioni in ruolo avverranno con percentuali diverse, come di seguito riportato.

Concorso 2018 (FIT):

  • 100% dei posti per l’anno scolastico 2019/2020;
  • 80% dei posti  per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022;
  • 60% dei posti per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024;
  • 40% dei posti per gli anni scolastici 2024/2025 e 2025/2026;
  • 30% dei posti per gli anni scolastici successivi 2026/2027 e 2027/2028;
  • 20% dei posti per i bienni successivi, sino a integrale scorrimento di ciascuna graduatoria di merito regionale.

Concorso ordinario 2019:

  • 20% dei posti per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022
  • 40% dei posti per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024
  • 60% dei posti per gli anni scolastici 2024/2025 e 2025/2026
  • 70% dei posti per gli anni scolastici successivi 2026/2027 e 2027/2028
  • 80% dal 2028/29
  • 100% dei posti dopo l’esaurimento delle GM 2018 (FIT).

N.B. Quella descritta è la situazione normativa attuale. Non sappiamo se alla luce delle modifiche nella disciplina del reclutamento, ci saranno delle variazioni anche per le immissioni in ruolo.

Tags PRECARI, Speciale,

  • Pubblicato 18/06/2019
  • Segnala su