mercoledì, 16 ottobre 2019 | Home | Contatti | Accedi

Organici curricolari e di sostegno per il prossimo anno scolastico: la circolare

ORGANICI

Continua la dieta della scuola italiana ma non sono previsti ulteriori tagli al sostegno

Tina Naccarato da Disabili.com, 3.5.2012

Lo scorso 29 marzo il MIUR ha emanato la Circolare n. 25 riguardante le dotazioni ed i criteri di ripartizione del personale docente per l’anno scolastico 2012-2013. Il documento sottolinea che con l’attuale anno scolastico si è concluso il triennio di contenimento degli organici stabilito dalla L. n.133/08. Precisa inoltre che in base alla L. n. 111/11 le dotazioni non devono superare la consistenza dell’anno scolastico 2011-12. La ripartizione dell’organico sarà effettuata tenendo conto delle specificità e, previa intesa con il ministero dell’Economia e delle Finanze, si valuterà la possibilità di incrementare l’organico di diritto con posti in organico di fatto, cioè con incarichi annuali.

I TAGLI CONTINUANO – La circolare, dopo aver sottolineato la conclusione del contenimento di organico, chiarisce però che il riordino del I e del II ciclo attuato in applicazione della citata L. n. 133/08, interesserà le classi quarte dell’istruzione primaria e le classi terze dell’istruzione di secondo grado, per le quali vi saranno assegnazioni con orario inferiore. Nella Scuola Primaria, fatta eccezione per il tempo pieno, si sta passando progressivamente da risorse assegnate per 30 ore settimanali al modello orario di 27 ore che, nel prossimo anno scolastico, interesserà le prime quattro classi. I tagli non sono perciò finiti, anzi, proseguiranno anche nell’anno scolastico 2013-2014, quando il modello di 27 ore sarà esteso anche alle quinte. Nel concreto nei prossimi due anni vi saranno ulteriori 6 ore di tagli in tutte le sezioni di scuola primaria a tempo normale. Per la Scuola Secondaria la circolare rimanda all’articolazione oraria dei diversi curricoli, agli specifici regolamenti che individuano, comunque, gli orari delle diverse classi di concorso da ridurre.

IL RIFERIMENTO AI DSA – Il documento richiama la L. n. 170/10 sui Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), ricordando che il diritto allo studio è garantito con molteplici iniziative promosse dal MIUR e con la realizzazione di percorsi individualizzati. Raccomanda inoltre che nella composizione delle classi si tenga in debita considerazione la presenza di alunni con DSA.

IL SOSTEGNOIn merito alle dotazioni organiche di sostegno, il documento richiama la Sentenza n. 80/10 della Corte Costituzionale, con cui è stata abrogata la disposizione che fissava il tetto massimo dei posti. Prevede perciò la possibilità di assegnare ore aggiuntive in presenza di situazioni di particolare gravità, come del resto confermato nei mesi scorsi dalle numerose sentenze dei TAR. Poiché i posti in deroga sono attribuiti in organico di fatto, il MIUR si riserva di impartire ulteriori disposizioni in apposita circolare. Essi si aggiungeranno alle dotazioni organiche di diritto e potranno essere autorizzate dalle direzioni degli Uffici Scolastici Regionali secondo le specifiche esigenze. La circolare richiama infine l’attenzione alla costituzione delle classi in presenza di allievi disabili, raccomandando di limitare al massimo, in presenza di grave disabilità, la formazione di classi con più di 20 alunni.
Gli attori coinvolti nella presa in carico della disabilità si augurano che tali disposizioni vengano seguite con la massima attenzione.

APPROFONDIMENTI

Legge n. 170/2010


IN DISABILI.COM:

punto elenco AUMENTANO GLI ALLIEVI DISABILI MA NON GLI INSEGNANTI SI SOSTEGNO
punto elenco

LE FAMIGLIE RICORRONO AI TRIBUNALI PER AVERE L’INSEGNANTE DI SOSTEGNO

Tags ORGANICI,

  • Pubblicato 09/05/2012
  • Segnala su