venerdì, 22 novembre 2019 | Home | Contatti | Accedi

IMMISSIONI IN RUOLO, I DATI PER REGIONE DEL CONCORSO 2018 DOCENTI ABILITATI

PRECARI

di redazione, Orizzonte Scuola, 16.06.2019

Comunicato – Il Coordinamento Nazionale Docenti Abilitati dopo sondaggio nel gruppo Facebook “C.N.D.A. Coordinamento Nazionale Docenti Abilitati”, ha elaborato una rettifica della TABELLA DATI, (allegato) precedentemente pubblicata, nella quale (da pag. 2 a pag. 25) sono indicati:

  1. Le Classi di concorso e gli USR regionali che non hanno ancora pubblicato le G.M del Concorso scuola docenti 2018;
  2. Le Classi di concorso e gli USR regionali dove le G.M sono state pubblicate ma sono da rettificare;
  3. Gli USR che hanno pubblicato Le G.M ma non hanno provveduto ad alcuna convocazione dei docenti presenti nelle relative graduatorie;
  4. Le Classi di concorso prive della Commissione d’esame;Le Commissioni nominate per alcune c.d.c che ancora non hanno calendarizzato le prove;
  5. Gli USR che non attribuiscono erroneamente i 19 punti agli abilitati TFA o attribuiscono gli stessi anche agli abilitati PAS;
  6. Le regioni che avendo convocato per la scelta dell’ambito o provincia, hanno proposto l’accantonamento della sede sul contingente dei posti riferito al 2018 e con contratti differenti;
  7. Alcune regioni che hanno fatto firmare la proposta di lavoro a tempo determinato altre a tempo indeterminato nonostante le modifiche apportate nella Legge di Bilancio secondo la quale i docenti che avessero avuto le graduatorie pubblicate dopo il 31/8/2018 dovrebbero essere tutti immessi in ruolo in data 1/9/2019 con contratto a tempo indeterminato.

Da pag. 26 a pag. 38 vengono riportati gli Avvisi di convocazione di alcuni U.S.R. Regionali a dimostrazione della diversa interpretazione del D.M. 631 da parte dei funzionari addetti alle operazioni di reclutamento per la scelta dell’ambito o provincia:

  1. Proposta di accantonamento della sede, con scelta della provincia, sul contingente dei posti riferito al 2018;
  2. Proposta di accantonamento della sede, con scelta della provincia, sul contingente dei posti riferito al 2018 e 2019;
  3. Proposta di scelta della provincia da parte dei ricorrenti o degli ammessi con riserva;
  4. Scelta della provincia non consentita ai ricorrenti o agli ammessi con riserva;
  5. Sottoscrizione della proposta di lavoro a tempo indeterminato;
  6. Sottoscrizione della proposta di lavoro a tempo determinato nonostante le modifiche apportate nella Legge di Bilancio secondo cui i docenti che avessero avuto le G.M.R. pubblicate dopo il 31/8/2018 dovrebbero essere tutti immessi in ruolo in data 1/9/2019 con contratto a tempo indeterminato.

Il Presidente C.N.D.A.

Tags PRECARI, Speciale,

  • Pubblicato 18/06/2019
  • Segnala su