lunedì, 27 gennaio 2020 | Home | Contatti | Accedi

CONCORSO STRAORDINARIO SECONDARIA: REQUISITI DI ACCESSO, PROGRAMMI PROVA SCRITTA, ABILITAZIONE [AGGIORNATO]

CONCORSO STRAORDINARIO

di redazione, Orizzonte Scuola, 09.12.2019

Il concorso straordinario per la scuola secondaria è previsto dal Decreto Legge scuola approvato alla Camera il 3 dicembre e adesso trasmesso al Senato. Tutte le info.

Il testo del Decreto approvato alla Camera con tutti gli emendamenti introdotti.

Al Senato potranno essere presentati nuovi emendamenti. La discussione in Aula al Senato è prevista nella settimana tra il 17 e il 21 dicembre. Scadenza 29 dicembre.

Seguirà il decreto e il bando per la presentazione della domanda.

Requisiti di accesso

Docenti scuole statali

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre
  • Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, fermo restando il requisito dell’anno di servizio specifico.

Il docente che fa valere l’a.s. 2019/20 come requisito accede al concorso con riserva. 

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso).

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

N.B. Il servizio per accedere al concorso straordinario ai fini del ruolo è preso in considerazione unicamente se prestato nelle scuole secondarie statali.

Il  servizio e’ valido se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni.

Docenti scuole paritarie e IeFP

Sono ammessi a partecipare alla procedura i docenti che hanno gli stessi requisiti (tre annualità, di cui uno specifico) ma con servizio svolto presso le scuole paritarie.

I docenti delle scuole paritarie  e della formazione professionale partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione.

Valido, solo a fini abilitanti, anche il servizio misto tra statale e paritaria.

Docenti di ruolo

Possono partecipare  – anche senza l’anno di servizio specifico –  i docenti di ruolo delle scuole statali con titolo di studio valido per la secondaria e almeno tre anni di servizio svolti tra l’anno scolastico 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20.

Se i docenti di ruolo posseggono gli stessi requisiti dei docenti precari della scuola statale partecipano per ruolo + abilitazione, altrimenti solo per abilitazione.

Si partecipa sia per classe di concorso che posto di sostegno

Ciascun  docente  può  partecipare  al concorso straordinario  in  un’unica  regione sia  per  il  sostegno sia per una  classe  di  concorso.

È  consentita  la  partecipazione  sia  alla  procedura  straordinaria   sia  al  concorso   ordinario,  anche  per  la  medesima  classe  di  concorso  e  tipologia  di  posto.

ITP insegnanti tecnico pratici

ITP partecipano con diploma e tre anni di servizio

Le prove e programmi

Il concorso prevede per i docenti della scuola statale:

  • prova scritta selettiva computer based con quesiti a risposta multipla su argomenti afferenti alle classi di concorso e sulle metodologie didattiche.  Il programma  di  esame  è quello previsto  per il concorso ordinario per titoli ed esami per la scuola  secondaria  bandito nell’anno 2016.
  • da superare con 7/10.
  • graduatoria con punteggio prova scritta + titoli
  • immissione in ruolo e anno di prova per  24.000 posti [i vincitori possono comunque conseguire l’abilitazione prima del ruolo se hanno una supplenza al 30 giugno – 31 agosto]
  • conseguimento dei 24 CFU (se non posseduti) con oneri a carico dello Stato
  • prova orale da superarsi con 7/10
  • conseguimento dell’abilitazione a fine anno di prova

Prova scritta docenti scuole paritarie, IeFP e docenti di ruolo

I docenti delle scuole paritarie, IeFP e docenti di ruolo svolgono una  prova scritta selettiva computer based con quesiti a risposta multipla su argomenti afferenti alle classi di concorso e sulle metodologie didattiche da superare con 7/10.

Elenco non graduato

Comprende i docenti con requisiti scuola statale che hanno conseguito 7/10 alla prova scritta ma non sono rientrati in graduatoria e docenti scuole paritarie, IeFP, docenti di ruolo che hanno conseguito 7/10 alla prova scritta.

I docenti dell’elenco graduato potranno conseguire l’abilitazione:

  • se hanno un contratto a tempo indeterminato oppure una supplenza al 30 giugno o 31 agosto nelle scuole statali, IeFP o paritarie (previa regolarità versamento contributi) Non c’è scadenza
  • conseguono i 24 CFu
  • Superano la prova orale per il conseguimento dell’abilitazione. La prova orale si svolgerà prima della  valutazione del periodo di formazione iniziale e di prova e dovrà essere  superata  con  il  punteggio  di  sette  decimi.
  • contenuti  e  modalità  della  prova  saranno  definiti  con  decreto.  I comitati di  valutazione  sono integrati con non meno di due membri esterni all’istituzione  scolastica, di cui almeno uno dirigente scolastico, ai quali non   spettano  compensi,  emolumenti,  indennità,  gettoni  di  presenza  o  altre  utilità  comunque  denominate,  né  rimborsi  spese.

N.B. Il decreto potrà ancora subire delle modifiche prima della trasformazione in Legge.

Diventare insegnanti: il futuro

Le prime anticipazioni del Ministro Fioramonti

Per diventare insegnanti non basterà la sola laurea, torneranno i percorsi abilitanti

Diventare docenti, Azzolina: si sceglie a 23 anni, insegnamento è vocazione. Lauree specifiche

Tags CONCORSO STRAORDINARIO, Speciale,

  • Pubblicato 11/12/2019
  • Segnala su